La validazione del prototipo di Meressina, affrontata nella fase finale del progetto di ricerca precedente, aveva evidenziato alcuni limiti del nostro lavoro. Grazie a questo finanziamento dell’Università di Pisa, quindi, abbiamo potuto approfondire la ricerca relativa ai materiali: le siringhe di plastica, impiegate nel prototipo iniziale, sono state sostituite con siringhe di vetro tagliate ad hoc; abbiamo ottimizzato l’impiego di colle e siliconi; abbiamo infine ottimizzato l’assemblaggio dei motori, ancorandoli più saldamente all’asse… accorgimenti tecnici che hanno reso il nostro simulatore molto più efficiente!

Progetto MERESSINA 2.0, finanziato da Università di Pisa (Uvar – Dipint), bando “Clinical Research and Innovation” – anno 2015/2016